Canzone della settimana

Ghost of Perdition: Opeth

By
on
March 7, 2019

‘Ghost of Perdition’ è la prima traccia contenuta in Ghost Reveries, l’ottavo album degli svedesi Opeth e il primo in cui il cantante ha deciso di trattare temi riguardanti l’occulto.
La canzone è un esempio perfetto del loro stile: una contrapposizione tra gli elementi pesanti del death metal e quelli tipici del rock progressivo anni settanta con influenze jazz e blues. E’ il loro miglior brano, il più iconico e il più rappresentativo dell’intera carriera, splendido esempio del cantato growl di Mikael Akerfelt.
Il tastierista ha inoltre scelto di utilizzare delle ritmiche simili a quelle dei Tool.
Entrambe le band, assieme ai Dream Theater e ai Pain of Salvation, sono tra le più importanti del panorama progressive metal attuale.

Roberta Rustico

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT