Eventi

Matronae per saecula

on
May 27, 2019

Evento: Lavagna in festa 2019

Luogo: Lavagna (Ge), Via Roma n° 27 (ex negozio di giocattoli)

Giorni: Venerdì 31 marzo – 2 Giugno 2019 (il 1 Giugno si terrà l’inaugurazione ufficiale) 

Una mostra dedicata alla figura della donna attraverso i secoli… La donna come strumento tra passato e presente, un mezzo che unisce la bellezza nobile e la semplicità d’animo. Le “grandi” rappresentate in una ventina di opere sono persone che in qualche modo hanno arricchito la Storia con la loro vita intensa e hanno colpito il cuore del giovane artista Victor.

La mostra si apre con i ritratti delle sovrane medievali come Uta di Ballendstedt, Adelaide di Borgogna, Giulia di Valois e Margherita di Brabante, rappresentate in tutta la loro magnificenza ma con un linguaggio contemporaneo. Victor ha cercato, attraverso un percorso storico-artistico, di ricreare con il colore e il supporto pittorico tutta la ricchezza di cui queste protagoniste erano circondate nella loro epoca. Si continua con la figure della regina Elisabetta I d’Inghilterra e della sovrana di Scozia Maria Stuarda: entrambe hanno ispirato a Victor un particolare interesse artistico, anche per la loro vita ricca di mille straordinarie sfide. Tutti gli aspetti degli abiti che indossano nelle varie rappresentazioni dell’artista sono scaturiti dall’interesse per la storia della moda che Victor studia da anni, elevando così la figura alla sua reale importanza storica. L’ultima parte della mostra si conclude con le donne “dei nostri tempi”: tra queste la celebre pittrice messicana Frida Kahlo grande figura e ispiratrice per Victor, che le dedica la sua visione pittorica con un riguardo particolare.

In esposizione è presente anche un’opera della giovane artista Manuela Alfieri che Victor ha voluto coinvolgere come confronto artistico tra due opere legate alla donna “dei nostri tempi”.

La mostra viene accompagnata da musiche d’epoca che creano l’atmosfera adatta per la visione corretta di queste opere “ coronate nei secoli”.

Sebastian Victor Vug nasce nel 1998 in Romania, a Lugoj nella regione del Banato. Studia fino all’età di dieci anni presso l’istituto Anisoara Odeanu e nel 2011 si trasferisce in Italia a Cavi di Lavagna (Genova- Liguria) per gravi problemi economici della famiglia.

Frequenta in Italia la scuola media Don Carlo Gnocchi a Lavagna dove viene in contatto con la cultura italiana e il suo patrimonio storico ed artistico. Nel 2013 inizia gli studi presso il liceo artistico Emanuele Luzzati di Chiavari dove coltiva tutte le sue conoscenze e impara l’arte in tutti le sue forme.

Sempre nel 2013 entra a far parte del corteo storico della Torta dei Fieschi dove coltiverà le radici e l’interesse per l’arte del costume. Negli anni partecipa a numerose sfilate e nel corteo storico dei Sestieri di Lavagna incontrerà Marco e Manuela Raffa, ricercatori della danza antica e del costume storico. Entra a far parte del gruppo di danza storica “Le Gratie d’Amore“ sotto la guida di Marco Raffa con il quale amplierà le sue conoscenze storico-artistiche e parteciperà a conferenze ed incontri sulla storia dell’arte e del costume.

Nel 2018 si diploma con una tesi su “Frida Kahlo come icona nella moda e nella storia dell’arte” con ottimi risultati. Dal 2013 partecipa a mostre e cura allestimenti di costumi pregiati presso importanti luoghi di interesse storico artistico culturale. Attraverso questo percorso comincia la realizzazione di bozzetti e opere artistiche con temi principalmente dedicati ai grandi personaggi della storia e che lo porteranno ad esporre i suoi lavori in contesti pregiati tra cui la grande mostra collettiva “NoPlaceSpace” nel 2018 presso il contenitore NOVA (Ex Ceramiche Vaccari, Santo Stefano Magra). Nel 2019 realizza la copertina del libro “Note di parole” della scrittrice lavagnese Daniela Soncina riscuotendo grande successo ed infine ha il privilegio di partecipare al premio Francesco Dallorso.

Sebastian Victor Vug attualmente studia Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Genova e si dedica ogni giorno alla conoscenza e alla ricerca della storia dell’arte italiana che considera la “Suprema Madre di tutta la cultura mondiale”.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT