Curiosità

18 Giugno 1942: Paul McCartney

on
June 19, 2019

Paul McCartney nasce a Liverpool e fin da piccolo entra in contatto con la musica grazie alla passione del padre per diversi strumenti; inoltre come se fosse stato destino, sia George Harrison sia John Lennon abitavano nelle vicinanze.
Paul è il ragazzo della porta accanto: lineamenti fini, bravo a scuola, capelli a caschetto scuri, il tipo che ogni mamma vorrebbe al fianco della propria figlia. L’unico problema, nella società di quell’epoca, era il fatto che suonasse in una band e non una qualunque, ma i Beatles che hanno rivoluzionato la musica, ma attraverso le loro canzoni hanno anche rivoluzionato il mondo.

Nel 1957 conosce John Lennon e la loro amicizia diventa subito stretta, passano tempo assieme, l’uno a casa dell’altro, condividendo la passione della musica. Proprio lì, nelle loro stanze, nei piovosi pomeriggi inglesi li vedo mentre discutono su qualche canzone da comporre.
La perdita prematura delle loro madri, quando Paul aveva solo 14 anni e John 17, li segna profondamente, ma li farà anche avvicinare di più.
“Lennon – McCartney” è la firma sotto ad alcune delle più belle e segnanti canzoni dei quattro ragazzi di Liverpool: “Help!“, “I want to hold your hand“, “Eight days a week“, “A day in the life“, “From me to you“.
Benchè la produzione di Lennon fosse molto più ampia, Paul scrive canzoni più leggere, melodiche, quasi tristi, ma con dei significati profondi, come in “Let it be“, volte alla ricerca della verità, alla fede, della pace, temi che influenzeranno anche i testi seguenti di John Lennon.
Paul scrive anche “Yesterday” che ha una storia curiosa: nasce da un sogno in cui Paul componeva una canzone, una volta svegliatosi cominciò a scrivere la melodia, ma non il testo, perciò il componimento rimase incompleto a lungo. È una canzone che, però, non è stata amata immediatamente dagli altri membri del gruppo, difatti non è stata pubblicata subito in un album.
L’arrangiamento di archi e chitarra non rispecchiava l’immagine del gruppo, secondo John, Ringo e George.

Altre canzoni partorite da Paul sono “Love me do” e “P.S I Love You“, “Michelle” ed “Eleonor Rigby“, “Ob – La – Di Ob – La – Da” e “Yellow Submarine“.
Paul ha indagato diversi generi, dimostrandosi capace di creare testi e sound orecchiabili e pregni di significati, senza mai annoiare.
Quando giunse la fine dei Beatles, nel 1969, fu un duro colpo per tutti, soprattutto perché, negli ultimi anni, i rapporti tra tutti i membri della band, ma specialmente quelli tra John e Paul, erano stati difficili.
Così Paul sposa Linda Eastman (da cui avrà tre figli, tra cui la stilista Stella McCartney) e abbandona i Beatles, tuttavia Paul continuò a scrivere, cantare e dare spettacolo, negli ultimi anni persino con Rihanna e Kanye West con la canzone “Four Five Seconds”, nel 2015.

Intorno alla figura di Paul sono state costruite le più stravaganti teorie, la più famosa tra queste è quella della sua morte: la leggenda PID (Paul Is Dead, cioè Paul è morto) nasce nel 1966, anno in cui Paul sarebbe morto in un incidente stradale. Questo fatto sarebbe stato tenuto nascosto dalla band, in cui sarebbe stato inserito un sosia di Paul. Alcuni sostengono anche che sarebbe questo il motivo secondo cui i Beatles escono dalla scena per tre anni e che sarebbe a causa di questo che Paul appare a piedi nudi nella copertina dell’album Abbey Road. A questo evento sarebbe legata anche la copertina di Sgt. Pepper’s Lonely Heart Club Band in cui verrebbe simulato un funerale, con fiori e molti personaggi di rilievo morti.

Durante l’anniversario della morte di Lennon, ucciso l’8 dicembre 1980, McCartney ha ricordato lo shock per la morte dell’amico e il dolore nel ricevere la notizia e ha aggiunto:

“E’ l’unica cosa di cui posso essere felice, almeno in parte. La cosa peggiore al mondo sarebbe stata, dopo lo splendido rapporto che abbiamo avuto, lasciarci con astio. Non avrei accettato di perderlo senza aver fatto pace prima. Il fatto di essere tornati buoni amici prima della sua scomparsa rappresenta la mia unica consolazione”.

Paul ha dimostrato di essere non solo un artista, ma anche un uomo buono, impegnato in cause umanitarie, sostenitore dei diritti degli animali. Per questo e per altri milioni di motivi: buon compleanno Macca!

Sitografia
http://www.repubblica.it/persone/2012/09/26/news/una_rivoluzione_culturale_come_i_beatles_hanno_svegliato_il_mondo-43325590/
https://significatotestocanzone.blogspot.com/2013/09/let-it-be-beatles.html
https://www.r3m.it/yesterday-storia-significato-beatles/
https://biografieonline.it/biografia-paul-mccartney
https://www.musicaememoria.com/beatles_songs.htm
https://www.rockol.it/artista/paul-mccartney/biografia?refresh_ce
https://legendarycover.it/mistero-della-morte-paul-mccartney/
https://ultimateclassicrock.com/paul-mccartney-meets-linda-eastman/
https://www.google.com/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&ved=2ahUKEwj04r2NpPXiAhUIJVAKHdlNDxgQjhx6BAgBEAM&url=https%3A%2F%2Fwww.pinterest.com%2Fpin%2F457819118364347955%2F&psig=AOvVaw0VJbLJaSi1uGWiSR8OiZ8-&ust=1561024640212060
https://www.nme.com/news/music/paul-mccartney-opened-up-about-john-lennon-2379649
https://www.nme.com/news/music/the-beatles-4-1191035
https://eu.usatoday.com/story/life/2018/12/17/paul-mccartney-ringo-starr-ron-wood-beatles-rolling-stones/2335485002/
https://www.independent.co.uk/arts-entertainment/music/the-beatles-sgt-peppers-lonely-hearts-club-band-fifty-50-years-old-anniversary-joy-a7766546.html
https://medium.com/@olobiotokoni/walking-on-abbey-road-a76f32c5f541
http://ru.fanpop.com/clubs/the-beatles/images/41241371/title/paul-photo

di Alessandra Sansò

 

laureata Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l’Università degli Studi di Genova con una tesi dal titolo “Perizia psichiatrica e pericolosità sociale”. Attualmente è iscritta al Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità presso lo stesso Ateneo.

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT