Musica

Ancient Knights – Camelot

on
January 27, 2020

Oggi la nostra sezione di Musica vi lascia entrare nel mondo “Metal Opera” degli Ancient Knights, band Heavy e Power Metal italiana fondata nel 2018 da Andrea Atzori e da Marcel Knight, ai quali poi si è unito il cantante Matt Siddi.

Senza lasciar troppo attendere, la band si è lanciata subito in un importane progetto, dedicato alla figura di Re Artù,  al quale hanno dedicato l’album ‘Camelot’.

Per la realizzazione di questo omaggio al cavaliere e sovrano più ammirato e conosciuto al mondo sono stati coinvolti numerosi cantanti e musicisti, come Roberto Tiranti (Labyrinth, Odyssea), Goran Edman (ex Malmsteen, Norum e Reingold), Fabio Lione (Turilli / Lione, Rhapsody, Angra), Elisa C. Martin ( ex Dark Moor), Chiara Tricarico (Moonlight Haze), Gabriel Tuxen e Asger Nielsen (Seven Thorns), Pier Gonella (Necrodeath, Mastercastle, Vanexa, Odyssea, Athlantis …), Dino Fiorenza, Andrea Tito, Tobias Jensen, Andres M. Nuñez, Fuhito Nakamura, Gabriels, Carlo Figus, Francesco Frau, Alessio De Vita.

Parlando di alcune delle canzoni realizzate, la prima traccia ‘March of the Ancient Knights’ ci regala un’introduzione classica, coinvolgente, che ricorda le più apprezzate ambientazioni fantasy che abbiamo amato grazie al cinema. Dopo una breve pausa, le note della traccia ‘Secret Castle of Love’ esplodono nelle nostre orecchie con un entusiasmo coinvolgente. Questa canzone in particolare è stata il primo singolo pubblicato dagli Ancient Knights, nel 2019. Alla sua realizzazione hanno contribuito anche le voci di Goran Edman e di Chiara Tricarico, la quale è nota per rendere esplosivo ogni testo che le venga posto sotto mano.

La forza di impatto resta viva anche con la terza traccia ‘The Usurper’, che in un primo momento ricorda toni e melodie alla Ronnie James Dio prima di mutare assumendo una struttura ben distinta e innovativa. Il finale lento e melodico introduce la più moderata, romantica e anche un po’ melensa ‘Forever’. La sua particolarità maggiore è l’assolo di sintetizzatore/tastiera sfogato alla fine del brano.

La quinta traccia, ‘Camelot’, riporta il titolo dell’album, venne pubblicata come secondo singolo nel giugno 2019 e vide la partecipazione del cantante Fabio Lione come voce principale. I toni assumono un carattere molto più allegro e classico di un mondo fantasy in vecchio stile quale si merita il regno di Camelot.

Se volete sapere di più sulle altre canzoni vi lascio all’ascolto di questo buon album Power Metal dedicato a Re Artù, il quale sembra essere soltanto un primo capitolo di una storia molto più ampia.

Recensione di Emanuele Bacigalupo

Laureato Triennale in Storia presso l’Università degli Studi di Genova con una Tesi dal Titolo: “Necessità di un Miracolo; Nascita, Crescita e Innovazioni della Confederate States Navy”. Attualmente iscritto al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Storiche presso il Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia dello stesso Ateneo. Le ricerche in corso proseguono l’interesse per la Storia Contemporanea e le vicende militari, politiche, economiche del XIX sec.

 

https://www.facebook.com/ancientknights.metal/

Label: Diamonds Prod

Tracklist:

Secret Castle of Love

March of the Ancient Knights

The Usurper

Forever (Light on Me)

Camelot

Prophecy of the Magic Kingdom

Whispers in Shadows

Camelot (Italian version)

Para Siempre (Verdadero Amor)

The Usurper (duet version)

Lineup:

Matt ‘Steel’ Siddi – Vocals

Marcel Knight – Drums, Keyboards, Orchestrations

Andrea ‘King Aramald’ Atzori – Keyboards, Orchestrations

 

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT