Musica

Oblivious – “Now I am free”

on
March 15, 2020

L’underground italiano ha dato il benvenuto ad una nuova band colma di potenziale, i liguri Oblivious.

Le fondamenta del gruppo si trovano nel 2019, quando Lucas J Varva (voce e chitarra) e Mario Russo (basso e voce) hanno deciso di collaborare per realizzare i loro inediti. Per seguirli nel progetto si sono poi uniti altri due musicisti: Daniele Serra (batteria) e Michele Perrella (chitarra).

Senza troppi fronzoli, ed evitando di lanciarsi nell’impresa, ormai comune a molti gruppi, di mischiare numerosi generi musicali tra loro senza ricavarne nulla di nuovo, gli Oblivious  hanno concentrato i loro sforzi sul creare canzoni alternative metal alle quali aggiungere elementi di musica elettronica.

La qualità del loro lavoro la troviamo già nel primo singolo, “Now I am free”, disponibile su YouTube dal febbraio del 2020. Brano dai toni sicuri, capaci di mettere ben in chiaro la sua forza metal e non solo. L’originalità è di livello medio alto, nel senso che nel suo non essere un brano completamente nuovo all’ascolto permette di avvertire il potenziale degli Oblivious, che possono fare del loro essere giovani e motivati un punto di forza capace di rendergli ottimi risultati.

Detto ciò e aspettando l’arrivo dei prossimi brani di quest’ottima band, vi lasciamo all’ascolto del loro primo traguardo, il singolo “Now I am free”.

Potete seguire tutti i progressi e le news degli Oblivious seguendo le loro pagine Facebook e Instagram.

Recensione di Emanuele Bacigalupo

Laureato Triennale in Storia presso l’Università degli Studi di Genova con una Tesi dal Titolo: “Necessità di un Miracolo; Nascita, Crescita e Innovazioni della Confederate States Navy”. Attualmente iscritto al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Storiche presso il Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia dello stesso Ateneo. Le ricerche in corso proseguono l’interesse per la Storia Contemporanea e le vicende militari, politiche, economiche del XIX sec.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT