Musica Soundcheck

R.E.M. – Losing My Religion

on
April 25, 2020

Losing My Religion è la canzone che ha regalato il successo mondiale alla band statunitense R.E.M. Ad incantare l’udito è una melodia dal sapore agrodolce, contraddistinta da un orecchiabile e piacevole riff di mandolino, che allo stesso tempo conferisce al pezzo quell’aura malinconica che lo rende unico ed inimitabile. In pochi, però, sanno da dove la band abbia tratto la geniale idea di utilizzare uno strumento musicale così inconsueto per un pezzo rock. Secondo l’aneddotica, Peter Buck – chitarrista dei R.E.M –, concepì la celebre hit degli anni ‘90 quasi casualmente. Stava infatti guardando la televisione, strimpellando con un mandolino appena acquistato. Nel tentativo di imparare a suonarlo, improvvisò quello che sarebbe diventato il riff di Losing My Religion.
Sebbene il titolo possa trarre in inganno, la canzone non affronta una tematica religiosa. Il termine “losing my religion” è infatti un’espressione utilizzata nella zona meridionale degli Stati Uniti, che significa letteralmente: “perdere la ragione” o anche “perdere la pazienza”. È probabile che il pezzo non abbia come tema centrale la fede religiosa in senso stretto, bensì una devozione intesa in maniera laica. Forse la devozione nei confronti di una donna; un sentimento talmente forte da far “perdere la ragione”, tanto da indurre l’io narrante a pensare di aver sentito l’amata parlare e cantare. Ma l’io narrante sta in realtà solo sognando, mentre la donna appare sempre più irraggiungibile. Il testo potrebbe quindi riferirsi alla disperazione di un amore non corrisposto.

Testo
Oh, life is bigger
It’s bigger
Than you and you are not me
The lengths that I will go to
The distance in your eyes
Oh no, I’ve said too much
I set it up
That’s me in the corner
That’s me in the spotlight
Losing my religion
Trying to keep up with you
And I don’t know if I can do it
Oh no, I’ve said too much
I haven’t said enough
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try
Every whisper
Of every waking hour
I’m choosing my confessions
Trying to keep an eye on you
Like a hurt lost and blinded fool, fool
Oh no, I’ve said too much
I set it up
Consider this
Consider this
The hint of the century
Consider this
The slip that brought me
To my knees failed
What if all these fantasies
Come flailing around
Now I’ve said too much
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try
But that was just a dream
That was just a dream
That’s me in the corner
That’s me in the spotlight
Losing my religion
Trying to keep up with you
And I don’t know if I can do it

Oh no, I’ve said too much
I haven’t said enough
I thought that I heard you laughing
I thought that I heard you sing
I think I thought I saw you try
But that was just a dream
Try, cry
Why try?
That was just a dream, just a dream, just a dream
Dream

Recensione di Linda Vassallo

Studia Culture e letterature del mondo moderno presso l’Università Statale di Torino. I  suoi studi universitari mirano particolarmente all’incremento delle conoscenze letterarie, linguistiche, musicali, cinematografiche ed artistiche.

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT