Geologia

Bolt

on
January 20, 2021

Il fulmine è essenzialmente una gigantesca scintilla di elettricità statica, anche se molto su come e perché si forma rimane sconosciuto e oggetto di ricerca scientifica. È noto che i fulmini si verificano durante i temporali quando c’è una separazione della carica elettrica all’interno delle nuvole temporalesche, che può causare fulmini da nuvola a nuvola, la maggior parte dei fulmini che si verificano in una tempesta. Una separazione di carica può anche formarsi tra le nuvole temporalesche e il suolo, portando al classico fulmine da nuvola a terra. Il tuono è l’onda d’urto acustica che risulta dal calore prodotto da un fulmine.

I fulmini da nube a terra sono un fenomeno comune: circa 100 colpiscono la superficie terrestre ogni secondo, ma il loro potere è straordinario. Ogni fulmine può contenere fino a un miliardo di volt di elettricità.

Un tipico fulmine da nube a terra inizia quando una serie di cariche negative “corre” verso il basso dal fondo di una nuvola di tempesta verso la Terra lungo un canale a circa 300.000 Km/h. Il canale si divide in diversi segmenti lunghi circa 46 metri. Quando il gradino più basso si trova entro 46m da un oggetto caricato positivamente, viene accolto da un’ondata crescente di elettricità positiva, chiamata streamer, che può salire attraverso un edificio, un albero o persino una persona.

Quando i due si connettono, una corrente elettrica fluisce mentre le cariche negative volano lungo il canale verso la terra e un lampo visibile si diffonde verso l’alto a circa 300.000.000 Km/h, trasferendo elettricità sotto forma di fulmine nel processo.

Alcuni tipi di fulmini, compresi i tipi più comuni, non lasciano mai le nuvole ma viaggiano tra aree con carica diversa all’interno o tra le nuvole. Altre forme rare possono essere provocate da incendi boschivi estremi, eruzioni vulcaniche e tempeste di neve. Il fulmine globulare, una piccola sfera carica che galleggia, brilla e rimbalza ignaro delle leggi di gravità o della fisica, lascia ancora perplessi gli scienziati.

Circa 1 su 20 fulmini da nube-terra sono “fulmini positivi”, un tipo che ha origine nelle cime caricate positivamente delle nubi temporalesche. Questi colpi invertono il flusso di carica dei tipici fulmini e sono molto più forti e distruttivi. Un fulmine positivo può estendersi nel cielo e colpire “di punto in bianco” a più di 10 miglia dalla nuvola temporalesca dove è nato.

Il fulmine non è solo spettacolare, è pericoloso. Circa 2.000 persone vengono uccise in tutto il mondo da un fulmine ogni anno. Altre centinaia sopravvivono alla folgorazione ma soffrono di una varietà di sintomi duraturi, tra cui perdita di memoria, vertigini, debolezza, intorpidimento e altri disturbi che alterano la vita. Le folgorazioni possono causare arresto cardiaco e gravi ustioni

Il calore estremo del fulmine vaporizza l’acqua all’interno di un albero, creando vapore che potrebbe far saltare in aria l’albero. Le auto sono un paradiso per i fulmini, ma non per la ragione che molti credono. I pneumatici conducono corrente, così come i telai metallici che trasportano una carica a terra in modo innocuo.

Molte case sono messe a terra da aste e altre protezioni che conducono l’elettricità di un fulmine a terra in modo innocuo. Le case possono anche essere inavvertitamente messe a terra da tubature, grondaie o altri materiali. Gli edifici con messa a terra offrono protezione, ma gli occupanti che toccano l’acqua corrente o utilizzano un telefono fisso possono subire scosse elettriche.

Articolo di Dinesh Kunalan

Diplomato superiore come “Tecnico Superiore esperto di costruzioni in ambito portuale, costiero, fluviale e lacustre” presso l’Accademia Italiana Marina Mercantile di Genova, con una tesi su “Analisi Morfodinamica del Torrente Vobbia” in collaborazione con gli uffici della Città Metropolitana di Genova. Attualmente iscritto al terzo anno del Corso di Laurea Triennale in Scienze Geologiche presso l’Università degli Studi di Genova.

 

Sitografia consigliata:

https://www.youtube.com/watch?v=FEQhPqsd5WE

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT