Storia

Fondata ufficialmente il 19 dicembre del 2017, Ignotus Magazine nasce con un intento semplice: favorire la diffusione della cultura, sotto ogni suo aspetto, e portare alla luce coloro che definiamo gli “Ignoti”. Ossia tutti quei giovani muniti di talento, conoscenze e ambizioni pronti a lottare per costruire la loro strada nel mondo.

All’interno di Ignotus è così possibile entrare in contatto con un affascinante tempio di informazioni legato a materie scientifiche e umanistiche, fornito da studenti appassionati quanto pronti ad impossessarsi di un’occasione.

Tutti coloro che sono muniti delle giuste conoscenze e di un’immancabile determinazione possono contattarci e vedere pubblicato il proprio lavoro su Ignotus, sia che si tratti di articoli di ricerca o di opere narrative.

Per contattarci: [email protected]

Direttivo

Editore Amministratore: Emanuele Bacigalupo (Genova, 07/12/1993) laureato Triennale in Storia presso l’Università degli Studi di Genova con una Tesi dal Titolo: “Necessità di un Miracolo; Nascita, Crescita e Innovazioni della Confederate States Navy”. Attualmente è in attesa di iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Storiche presso il Dipartimento di Antichità, Filosofia, Storia dello stesso Ateneo. I suoi studi condotti nella redazione della Tesi di laurea triennale sono stati dedicati all’analisi degli aspetti militari e navali degli Stati Confederati d’America nel corso della Guerra Civile Americana. Le ricerche in corso proseguono l’interesse per la Storia Contemporanea e le vicende militari, politiche, economiche del XIX sec.

Coordinatore e Responsabile Editoriale: Evandro Balbi (Genova, 21/12/1994) laureato Triennale in Scienze Geologiche, presso l’Università degli Studi di Genova, con una Tesi dal titolo “Petrografia ed Evoluzione di Pseudotachiliti Alpine in Periodotiti e Gabbri Eclotigizzati come Evidenza di Terremoti di Profondità Intermedie”. Attualmente è iscritto al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Geologiche presso lo stesso Ateneo. Da gennaio 2018, grazie al programma Erasmus+ for Traineeship, conduce i suoi studi presso l’Università di Brema (Germania) dove lavora ad una Tesi di laurea magistrale focalizzata sulla termocronologia di campioni granitici provenienti dalla North Victoria Land, Antartide.

Responsabile della Sezione di Psicologia: Alessandra Sansò (Genova, 19 Aprile 1994), laureata Triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l’Università degli Studi di Genova con una tesi dal titolo “Perizia psichiatrica e pericolosità sociale”. Attualmente è iscritta al Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e di Comunità presso lo stesso Ateneo. Si interessa, inoltre, di Psicologia Forense e di Criminologia e non esclude di proseguire i suoi studi in questi settori. Di recente ha avuto occasione di imbattersi nella Psicologia dell’Adolescenza e di appassionarsene, senza trascurare comunque le Neuroscienze e la Psicologia Sociale.

Responsabile Sezione Scientifica: Dinesh Kunalan (Genova, 30/10/1992) diplomato superiore come “Tecnico Superiore esperto di costruzioni in ambito portuale, costiero, fluviale e lacustre” presso l’Accademia Italiana Marina Mercantile di Genova, con una tesi su “Analisi Morfodinamica del Torrente Vobbia” in collaborazione con gli uffici della Città Metropolitana di Genova (ex Provincia).

Attualmente iscritto al terzo anno del Corso di Laurea Triennale in Scienze Geologiche presso l’Università degli Studi di Genova

Responsabile Sezione Umanistica: Jacopo Giovannini (Santa Margherita Ligure, 06/06/1995) laureato nel Corso Triennale in Storia presso l’Università di Genova con una Tesi intitolata “ Vette nere: l’alpinismo nell’immaginario fascista”. Attualmente è iscritto al Corso Magistrale di Scienze Storiche presso l’ateneo genovese. Amante degli sport, dei libri e della montagna, cerca di trarre ispirazione dalle proprie passioni per scrivere articoli sugli eventi storici più o meno conosciuti. Il suo periodo di riferimento è quello contemporaneo, ma non vuole porre dei limiti precisi al lavoro di ricerca che conduce.

Responsabile Sezione In Parallelo: Michela Bianco (Savona, 1997), vive a Torino dove studia Scienze della Mediazione Linguistica. Da sempre appassionata di narrativa e scrittura creativa, incuriosita e stimolata alla cultura dall’ambiente in cui è cresciuta, ha partecipato a numerosi concorsi letterari italiani e a corsi di scrittura, e attualmente sta seguendo la pubblicazione del suo primo romanzo. Appassionata di viaggi, scrive recensioni dei luoghi che visita e possibili itinerari turistici. Proprio l’amore per la scoperta di nuovi Paesi l’ha portata a intraprendere studi di tipo linguistico, e dopo il latino e il greco ha deciso di dedicarsi all’inglese, al russo e al tedesco, appassionandosi alle relative tradizioni e culture. Grazie ad un tandem linguistico ha conosciuto una ragazza di Novosibirisk, in Siberia, studiosa d’italiano e tedesco, con cui conversa tramite skype per migliorare le proprie conoscenze, sia linguistiche che culturali.

Responsabile Arti Figurative: Tommaso Debernardis (Genova, 30/08/1993), Geometra Professionista appassionato di fumetti, disegno, modellismo e storia. Da qualche anno è vicepresidente dell’Associazione culturale 2. Kp. Pionier Bataillon, con cui si dedica alla rievocazione storica.

Filosofia

Sara Balletto (Genova, 1995), laureata in Filosofia ed attualmente iscritta al corso di laurea magistrale in Metodologie filosofiche (curriculum: indirizzo antropologico-culturale).
L’elaborato di tesi triennale, dal titolo “Il perdono come modello dell’azione umana in Hannah Arendt”, si incentra su di un’analisi personale del tema del perdono, spinta da un interesse consistente sui fenomeni della condizione umana, in particolare su quelli maggiormente tralasciati nell’attualità, quale il tema del perdono.
La ricerca personale segue un approfondimento specifico in campo etico e morale, con l’intento di comprendere ed interiorizzare la complessità dei fenomeni etici di maggior rilevanza.

Gli studi condotti sul nichilismo e la semiotica nelle religioni sono esemplificati negli articoli su Borges, Il complotto, Le congiure del silenzio, il Graal e la Sindone, la Ginestra […].
Ha scritto brevi romanzi incentrati sull’arma letteraria dell’umorismo e giocando con la questione del riso, talora declinata in chiave post-moderna.
I temi affrontati sono rivestiti da cenni parodici ai misteri dell’età antica e moderna. Spesso, i protagonisti (uomini che hanno fatto la storia), sono trattati con indifferenza dai contemporanei che, battuta dopo battuta, sono soliti alternare aforismi sconosciuti ad innumerevoli citazioni di opere note a filologi e bibliofili.
Questa tecnica eclettica di citazionismo è il simbolo della filosofia post-nichilista, cioè il riflesso della rottura della barriera tra cultura alta e cultura pop

Giulio Mastrorilli (Roma, 02/04/1998), è attualmente studente di Filosofia presso l’università vita-salute San Raffaele. Oltre allo studio della filosofia, si interessa di psicologia, antropologia e teatro. Collabora con l’associazione Tlon e con Edizioni Tlon presso cui ha lavorato alla redazione di tre libri (Ad occhi aperti di Mariana Caplan, Elogio dell’idiozia di Riccardo dal Ferro e Le porte dell’immaginazione di Igor Sibaldi). Ha tenuto tre conferenze presso la libreria-teatro Tlon ed è coordinatore del progetto di Tlon ”Filosofi senza frontiere”, progetto di volontariato volto a portare la filosofia nelle scuole, negli ospedali e nelle prigioni. Scrive inoltre per la testata giornalistica Elzevirus. 

Musica-Cinema

Linda Vassallo (Savona, 1997), studia Culture e letterature del mondo moderno presso l’Università Statale di Torino. Vissuta tra città e campagna, più precisamente tra la riviera ligure e le langhe piemontesi, è cresciuta maturando grandi passioni come la scrittura, il giornalismo e la musica. Affiancata dal padre chitarrista, fin da bambina si è interessata a generi musicali quali rock e metal, poi diventati un hobby ed un lavoro.

Durante le superiori ha vinto numerosi concorsi a tema storico e politico che le hanno permesso di viaggiare ed ottenere borse di studio. Attualmente i suoi studi universitari mirano particolarmente all’incremento delle conoscenze letterarie, linguistiche, musicali, cinematografiche ed artistiche.

Roberta Rustico (Torino, 1997), studia Culture e letterature del mondo moderno presso l’Università degli studi di Torino. Ballerina nell’infanzia, si è appassionata successivamente alla musica e alla scrittura, nutrendo un interesse specifico per le materie umanistiche ed artistiche. Negli anni del liceo ha approfondito la padronanza di tre lingue straniere anche grazie ad alcuni viaggi e un Erasmus in Spagna. Grande amante del metal, partecipa spesso ai concerti dei suoi artisti preferiti. I suoi studi universitari le permettono di accrescere le sue conoscenze in ambito letterario e musicale.

Narrativa

Beatrice Citron (Genova, 23/04/1994) iscritta al Corso di Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Genova. Fin da piccola amante della lettura, da poco ha iniziato a coltivare l’arte della scrittura, ispirandosi principalmente alla storia locale e ai luoghi della sua infanzia. Ha vinto due concorsi letterari, uno regionale e uno nazionale.

Biologia

Barbara Rossi (nata nel 1996) e studentessa presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie di Torino. Vive in un paese dell’entroterra ligure, sempre a contatto con la natura e con gli animali.

Tra i sui hobby ci sono: L’acquariofilia la sua più grande passione, in particolare l’acquariofilia di acqua dolce, nutre anche un forte interesse nei confonti della terrariofilia e ultime ma non meno importanti le passeggiate nei boschi e in montagna in compagnia del suo cane. Nel tempo libero se non è impegnata a fare progetti per i suoi acquari o il tempo non le permette di uscire a fare escursioni, ascolta musica, in particolare rock e metal ma anche altri generi. Anche la lettura e il cinema occupano un ruolo importante, prediligendo i generi fantasy e horror. Inoltre ama viaggiare in giro per il mondo.

Storia

Giovanni Belnome (Genova, 23/05/ 1992), laureando in Storia presso l’Università degli Studi di Genova. Studente lavoratore, affamato di conoscenza, attualmente intento a realizzare una tesi di laurea Triennale riguardante il rapporto fra tecnica e kultur nel panorama tedesco dei cosiddetti rivoluzionari conservatori, con attenzione particolare alle opere di Junger. Amante delle lunghe chiaccherate appassionate, crede nel potere taumaturgico della parola.

Camilla Bigatti (Genova, 03/05/1995), laureata triennale in Storia (Classe L-42) presso l’Università degli Studi di Genova, con una Tesi dal titolo “Pellegrini e itinerari medievali negli Annales Stadendes”. Attualmente iscritta al corso di Laurea Magistrale in Scienze Storiche presso l’Università degli Studi di Padova

Cesare Grande (Torino 22/12/1996) studente iscritto al corso triennale di beni culturali – archeologia presso l’università degli studi di Torino.

Appassionato di archeologia, storia romana, storia moderna, storia contemporanea, storia militare, fumetti, cinema, videogiochi e di rievocazione storica sulla seconda guerra mondiale.

Giachini Raffaele  (Ascoli Piceno, 1993) laureato all’Università di Roma La Sapienza in Comunicazione, tecnologie e culture digitali e attualmente iscritto al corso di magistrale Editoria e Scrittura. Collabora con diverse riviste online ed inoltre sta svolgendo un accurato lavoro di ricerca sulla Prima Guerra Mondiale che dovrà portarlo alla stesura di un libro sull’argomento.

Bruno Sacella (Pavullo nel Frignano, 16 gennaio 1995) ha conseguito la laurea triennale in Storia, presso l’Università degli Studi di Genova, con una tesi che indagava le trasformazioni del concetto di cittadinanza nel mondo Romano e nel mondo Moderno, soffermandosi sul come queste trasformazioni abbiano contribuito a creare il sentimento di nazionalità dal titolo: “Civis romanus sum, un modo rivoluzionario per far sentire un individuo parte di un tutto chiamato mondo. Le trasformazioni del concetto di cittadino nella storia”. Attualmente è iscritto al corso magistrale di Scienze Storiche presso lo stesso Ateneo.

Nicolò Zanardi (Genova, 14-08-1994). Studente lavoratore, laureato triennale in Storia presso l’Università degli studi di Genova, con una tesi dal titolo: “Francis Drake, la sfida inglese all’Impero spagnolo”, nella quale oltre alle imprese del noto pirata elisabettiano, ci si sofferma sul ruolo che la pirateria inglese ha avuto nella società, nell’economia e nella politica d’Oltremanica e di come abbia dato il suo contributo alla nascita dell’Impero Britannico. Cercando di andare oltre quell’alone di romanticismo di cui è intriso l’argomento sia per luoghi comuni che per l’effetto della recente cinematografia e letteratura.

Appassionato di Storia moderna, in particolar modo di storia inglese e dei lavori di Niall Ferguson e di John Elliott.

Oltre alla storia i suoi interessi vertono sui romanzi gialli di Arthur Conan Doyle, il fumetto americano, il cinema e viaggiare.

Storia dell'Arte

Lo studio che ha condotto alla redazione della tesi di laurea triennale, dal titolo: “Prospettive di antropologia dell’immagine: l’autoritratto nell’opera di Rembrandt e negli studi di A. Warburg, H. Belting e V. Stoichita”, è stato dedicato all’analisi delle diverse caratteristiche e funzioni degli autoritratti di Rembrandt, partendo da un punto di vista di antropologia dell’immagine. La ricerca attualmente in corso porta avanti la passione per l’artista olandese, approfondendo le conoscenze relative alla sua produzione e focalizzandosi su opere specifiche.

Lucia Zavatti (San Benedetto del Tronto, 14/01/1990) laureata in Lettere e Beni culturali presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” con una tesi su “Il Maestro delle Tavole Barberini nella Critica Novecentesca” in cui ha analizzato le varie ipotesi proposte da alcuni dei più importanti critici d’arte per l’identificazione dell’autore delle Tavole Barberini, che oggi si trovano una a New York e l’altra a Boston. Attualmente è iscritta alla magistrale in Storia dell’Arte. Ha partecipato al seminario in Storia dell’arte organizzato dall’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti in collaborazione con l’École du Louvre “Seminario di storia dell’arte veneta, dopo Giorgione, dipingere a Venezia tra il 1500 e il 1540” ed ha svolto diversi tirocini presso i Musei Scientifici di Villa Vitali e la Biblioteca comunale di Fermo. Da qualche anno collabora all’Istituto Geografico Polare “Silvio Zavatti” di Fermo.

Fotografia

Chiara Costa (Lavagna, 06/10/1997), studentessa-lavoratrice, ha frequentato il Liceo Artistico “E.Luzzati” diplomandosi nell’estate del 2016; iscritta all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova dove frequenta il corso di pittura. Appassionata di fotografia, dedica parte del suo tempo libero a tale hobby.

Grafica del Sito

Samir Ferrari ( Zevio di Verona, 1998 ), diplomato in grafica e comunicazione all’Istituto Salesiano San Zeno di Verona con il titolo di grafico pubblicitario comprendenti le discipline sullo studio della società contemporanea e nella progettazione di articoli pubblicitari, i quali loghi aziendali, locandine e impaginazione di riviste. Il ruolo all’interno di questo sito è quello della realizzazione di elementi grafici per rendere il sito più decorato e di semplice visibilità.